Scoprite i nostri servizi

Soci AITEB
Soci SIME
LASER CO2

Laser CO2
RINGIOVANIMENTO DEL VISO CON IL LASER

Ringiovanimento Laser
TOSSINA BOTULINICA

Tossina Botuilinica
ACIDO IALURONICO

Acido Ialuronico
LA COUPEROSE


La Couperose
PATOLOGIE DELLE VENE CAPILLARI, TELEANGECTASIE, MICROVARICI

Patologie delle Vene Capillari, Teleangectasie, Microvarici
CARBOSSITERAPIA

Carbossiterapia
DEPILAZIONE PERMANENTE

Depilazione Permanente
RINGIOVANIMENTO CUTANEO

Ringiovanimento Cutaneo
RINGIOVANIMENTO MEDICO

Ringiovanimento Medico

LASER CO2

Il laser CO2 pulsato consiste in un raggio ad anidride carbonica che agisce sul contenuto d'acqua delle cellule, vaporizzandole.
Il bersaglio del laser CO2 è quindi l'acqua contenuta all' interno delle cellule, senza danneggiare o ustionare i tessuti circostanti. 
I vantaggi del laser CO2 sono rappresentanti da un ridotto danno termico, minor sanguinamento, minore infiammazione e miglior cicatrizzazione.
E' adoperato con successo, cosi' come il LASER ERBIUM, per il Ringiovanimento cutaneo ablativo ed il LASER SKIN RESURFACING.
Infatti è ideale nei casi di pelle molto rovinata e poco elastica perché non solo elimina gli strati più superficiali ma è anche in grado di determinare una importante contrazione delle fibre collagene ed elastiche presenti nel derma e rendere perciò la pelle più tonica.
Un altro vantaggio del Laser CO2 è dato dalla sicurezza che le zone che vengono trattate vengono "livellate" sempre dello spessore desiderato I vantaggi del laser CO2.
Nel campo della chirurgia estetica il Laser CO2, invisibile ed a raggi infrarossi, ha soppiantato il bisturi in molti tipi di intervento.
Il Laser CO2 emette radiazioni nella banda degli infrarossi che distruggono le cellule per vaporizzazione del contenuto acquoso, e quindi il ridotto danno termico e la diminuzione del sanguinamento lo rendono indicato per le incisioni chirurgiche dove alla contenuta risposta infiammatoria corrisponde una migliore cicatrizzazione.
I vantaggi rispetto al bisturi tradizionale sono:
Precisione assoluta, Cicatrici poco visibili, Ridotto sanguinamento, Tempi di guarigione ridotti.
Preparazione del trattamento
Evitare assolutamente l'esposizione ai raggi solari e/o a Lampade UVA nelle settimane precedenti al trattamento.
Non assumere farmaci che aumentino la sensibilità della pelle alla luce. 
Periodo post-operatorio 
Dopo il trattamento e' necessario applicare una pomata antibiotica per alcuni giorni fino alla guarigione.
Le zone trattate devono essere protette con filtri solari ad alta protezione, l'arrossamento scompare nel giro di alcune settimane.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE PER IL LASER CO2
Il laser CO2 è spesso utilizzato al posto del bisturi, ed inoltre per effettuare trattamenti laser per vari inestetismi o patologie, quali:
  • Peeling Superficiali
  • Ringiovanimento Cutaneo Ablativo - Skin Resurfacing
  • Rughe delle Labbra
  • Rughe degli Occhi
  • Rughe del Volto
  • Verruche
  • Fibromi
  • Condilomi
  • Cheratosi Seborroiche
  • Cicatrici da Acne
  • Cicatrici Ipertrofiche
  • Rimozione di piccole Neoformazioni Benigne
  • Cheratosi
  • Rinofima
  • Pigmentazioni Cutanee

I VANTAGGI DEL LASER CO2 IN CHIRURGIA
Il Laser CO2 è da anni utilizzato anche in chirurgia al posto del bisturi tradizionale in molti tipi di interventi, in quanto riduce il sanguinamento, provoca una minor infiammazione e una miglior cicatrizzazione.
In particolare il Laser CO2 rispetto al bisturi tradizionale presenta un'elevata precisione, tempi di guarigione ridotti, scarso sanguinamento e migliori cicatrici.

RINGIOVANIMENTO CUTANEO CON LASER CO2
Il Laser CO2 è spesso adoperato per il ringiovanimento cutaneo ablativo, detto anche Laser Skin Resurfacing.
Infatti nei casi di pelle rovinata e poco elastica il resurfacing con Laser CO2 elimina gli strati più superficiali della pelle che verrà rigenerata da nuovo tessuto, e provoca una contrazione delle fibre di collagene rendendo la pelle molto più tonica.
In particolare ad esempio, il peeling effettuato con Laser CO2 provoca la vaporizzazione dello strato superficiale della pelle e la successiva formazione di nuovo tessuto, che dona alla pelle un aspetto più giovane e fresco.

PRIMA DEL TRATTAMENTO CON LASER CO2
Prima del trattamento con Laser CO2 è importante evitare l'esposizione al sole o a lampade UVA e non assumere farmaci che aumentano la sensibilità della pelle alla luce.
Prima del trattamento solitamente viene applicata, sulla cute da trattare, una crema anestetica.

DOPO TRATTAMENTO CON LASER CO2
Dopo il trattamento la pelle rimane arrossata per qualche settimana, e in questo periodo è da evitare l'esposizione del sole o alle lampade abbronzanti, e dopo il trattamento il medico applicherà una crema antibiotica ed antinfiammatoria.
In ogni caso e' necessario per i trattamenti con i laser CO2, affidarsi sempre ad un medico preparato, serio e componente, presso una struttura seria ed affidabile, che garantisca al paziente la massima sicurezza, sia per evitare possibili complicanze quali ustioni, danni termici, o problemi di cicatrizzazione,che per un risultato finale ottimale.
* * * * *

RINGIOVANIMENTO DEL VISO CON IL LASER

Le nuove terapie antiaging (anti- invecchiamento) prevedono il trattamento delle rughe anche attraverso la tecnologia laser.
In particolare parliamo del laser skin resurfacing (ringiovanimento cutaneo ablativo) con Laser CO2 oppure il, LASER ERBIUM, che vaporizzano lo strato superficiale dell' epidermide, colpendo l'acqua presente nelle cellule, ma senza intaccare i tessuti circostanti.
Dopo il trattamento la superficie della pelle risulterà più ricca di collagene e più elastica e compatta.

COME AGISCE IL LASER SKIN RESURFACING
Questo peeling provoca la rigenerazione di nuove cellule, con produzione di nuovo collagene, rendendo la pelle più liscia, tonica ed elastica e lo sguardo del viso diviene più fresco, riposato e giovanile, con effetto tipo lifting.
La luce emessa dai laser è così intensa che in un tempo brevissimo (90 microsecondi) vaporizza e coagula uno spessore di pelle compreso tra 40 e 60 micron (millesimi di millimetro).
Essendo la durata dell'impulso di luce più breve del tempo di diffusione del calore nel derma, non si ha un danno termico ai tessuti adiacenti e non sorgeranno i problemi che potrebbero manifestarsi con altri laser ad impulso di luce più lungo.
Il resurfacing con il laser non sostituisce il classico lifting, ma produrrà risultati molto apprezzabili e la superficie cutanea rinascerà più ricca di collagene e conseguentemente più elastica e compatta.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE PER IL LASER SKIN RESURFACING
Il trattamento e' utile sia per le rughe di espressione (es. intorno agli occhi o intorno alle labbra), sia per le cicatrici da acne, sia per le rughe del collo.
Da ricordare che lo skin resurfacing riesce a trattare molto bene le rughe fini e superficiali, e riesce ad attenuare le rughe più profonde.

PRIMA DEL TRATTAMENTO
Evitare assolutamente l'esposizione ai raggi solari e/o a lampade UVA nelle settimane precedenti al trattamento.
Non assumere farmaci fotosensibilizzanti. Prima del trattamento la pelle viene preparata con applicazioni di vitamina A e creme idratanti.

DOPO IL TRATTAMENTO
Dopo il trattamento il proprio medico prescriverà pomate antibiotiche, idratanti ed antinfiammatorie. 
Il trattamento viene eseguito in anestesia locale, e dopo il trattamento per circa 2 settimane la cute sarà arrossata, ma potrà essere coperta dal trucco.
L'esposizione al sole è assolutamente sconsigliata per il primo periodo (alcuni mesi). Del fastidio può essere avvertito durante la fase di cicatrizzazione.
E' molto importante, dopo il trattamento e per alcuni mesi, non esporsi al sole e proteggersi dai raggi solari con creme a protezione totale.
Per un certo periodo dopo il resurfacing, la pelle sarà di colore rosa intenso, delicata, leggermente edematosa.
Nell'attesa che la pelle si riproduca non sarà necessario nascondersi; dopo alcuni giorni, un make-up coprente consentirà di attendere alle normali occupazioni.
Dopo 8-12 giorni dal trattamento la pelle sarà più lucida e ringiovanita, il dolore e le complicazioni post-operatorie sono minimi.
Ricordiamo che il trattamento può essere ripetuto eventualmente dopo alcuni mesi per migliorare ulteriormente il risultato.
Inoltre, per mantenere il più possibile nel tempo gli effetti del trattamento, è importante evitare i fattori e gli stili di vita che possono determinare o cancellare il fisiologico invecchiamento della pelle.

Eventuali rischi o complicazioni, in particolare se non si osservano scrupolosamente tutte le indicazioni che fornirà il proprio medico curante prima e dopo il trattamento, sono rappresentati dalla comparsa di ipre o ipo-pigmentazioni (macchie).
Anche per questo motivo ricordiamo che è necessario che i trattamenti di laser skin resurfacing, vengano sempre eseguiti da un medico preparato, serio, e competente, ed effettuati in una struttura seria ed affidabile, che dia al paziente la massima sicurezza contro eventuali complicanze o rischi, e per ottenere il miglior risultato.

* * * * *

TOSSINA BOTULINICA

La tossina botulinica è un farmaco che permette di inibire temporaneamente l'azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe da espressione. Inizialmente la tossina botulinica venne utilizzata in medicina per prevenire gli spasmi neuromuscolari delle palpebre e per correggere lo strabismo, ma a partire del 1987 cominciò ad essere utilizzata negli stati uniti anche nell'ambito della chirurgia estetica. In Italia l'uso della tossina botulinica è stato autorizzato dal ministero della salute nel 2004 limitatamente ad un solo tipo di farmaco che si chiama Vistabex (in Italia), Botox (negli Stati Uniti) o Vistabel (in Francia), e solo per il trattamento delle rughe glabellari in pazienti di età non superiore 65 anni, a condizione che il preparato venga iniettato da uno specialista in chirurgia plastica, dermatologia, neurologia, o chirurgia maxillofacciale. Attualmente sono presenti altre due tossine botuliniche altrettanto valide che si chiamano Azzalure, prodotto della Galderna, e Bocouture, prodotto della Merz.

PER CHI E' INDICATO QUESTO TIPO DI TRATTAMENTO?
La tossina botulinica è indicata per il trattamento delle rughe da espressione (dinamiche) della parte superiore del volto (fronte e regione perioculare). 
L'uso della tossina botulinica è consigliato nei pazienti con meno di 18 o con più di 65 anni e nelle donne in gravidanza.

LA TOSSINA BOTULINICA PUO' ESSERE UTILIZZATA ANCHE PER RIDURRE L'ECCESSIVA SUDORAZIONE?
Si. Un'altra importante indicazione all'uso della tossina botulinica è la "iperidrosi", ovvero l'eccessiva sudorazione ascellare, alle mani, o ai piedi che può essere efficacemente eliminata con questo trattamento.

COME VIENE UTILIZZATA LA TOSSINA BOTULINICA IN CHIRURGIA ESTETICA?
La tossina botulinica viene iniettata in piccolissime dosi nelle regioni interessate mediante una siringa dotata di un ago sottilissimo.
Il trattamento con la tossina botulinica non richiede alcun tipo di anestesia essendo praticamente indolore.

DOVE VENGONO FATTE LE INIEZIONI?
Le iniezioni di tossina botulinica vengono effettuate all'interno dei muscoli mimici e non lasciano alcun segno visibile.

QUANDO DURA IL TRATTAMENTO?
Il trattamento con la tossina botulinica è reversibile, dura pochi minuti e non lascia postumi visibili che possano impedire l'immediata ripresa delle attività quotidiane. Questo spiega il grande successo e la rapida diffusione in campo estetico di questo nuovo trattamento.

La tossina botulinica, inibendo temporaneamente l'azione dei muscoli mimici del volto, consente di ridurre la formazione delle rughe da espressione. L'effetto di rilassamento dei muscoli mimici e di attenzione delle rughe inizia dopo circa 4-8 giorni dal trattamento e dura circa 3-6 mesi, dopodiché è possibile ripetere il trattamento periodicamente. Il risultato estetico nelle regioni trattate e' talmente soddisfacente che la tossina botulinica in questi ultimi anni ha praticamente sostituito l'intervento chirurgico di lifting della fronte.

* * * * *

ACIDO IALURONICO

CHE COSA E' L'ACIDO IALURONICO?
L'ACIDO IALURONICO è un disaccaride presente in tutti i tessuti connettivi umani, compresa la cute.
Le alterazioni dell'acido ialuronico presente nella pelle contribuiscono, nel tempo, all'invecchiamento cutaneo. L'ACIDO IALURONICO esiste naturalmente in tutti gli organismi viventi ed è un componente universale degli spazi tra le cellule dei tessuti del corpo (spazio extracellulare). Essendo quindi chimicamente identico in tutte le specie e in tutti i tipi di tessuto, l'acido ialuronico presenta una totale biocompabilità. L'uso dell'acido ialuronico è ben documentato oltre che nella medicina e nella chirurgia estetica. Negli ultimi vent'anni, più di 30 milioni di persone sono state trattate con successo con prodotti a base di acido ialuronico.

QUANTI TIPI DI ACIDO IALURONICO ESISTONO?
L'acido ialuronico utilizzato in medicina estetica è il frutto di complesse sintesi di laboratorio ottenute con l'ausilio di biotecnologie. L'acido ialuronico usato in medicina estetica è un gel sterile, viscoelastico, incolore e trasparente composto da molecole incrociate di ialuronico. La migliore qualità e la durata dei tempi di riassorbimento dell'acido ialuronico dipendono dalla qualità di molecole di ialuronico e dai legami intermolecolari presenti in 1 ml di prodotto.

PER QUALI DIFETTI ESTETICI VIENE UTILIZZATO L'ACIDO IALURONICO?
Le infiltrazioni a base di acido ialuronico sono indicate per la correzione di: labbra pienezza, e turgore e bordo vermiglio. Volume e contorno delle labbra. Pieghe (es. quelle nasolabiali). Rimodellamento del contorno del viso (es. guance e mento). Rughe (es. glabellari e commessure orali). Rughe perioculari ("zampe di gallina). Esiti cicatriziali post-acneici. Esiti cicatriziali post- traumatici. Inestetismi dei tessuti molli.

L'acido ialuronico viene iniettato in piccolissime dosi nelle regioni interessate mediante una siringa dotata di un ago sottilissimo. Le iniezioni di acido ialuronico vengono effettuate in ambulatorio e il trattamento dura 15-30 minuti. Può essere necessaria un'anestesia locale, può essere utilizzata una pomata anestetica, mentre è consigliabile una anestesia locale o tronculare soprattutto per il trattamento di zone più fastidiose come le labbra.

QUANDO DURA IL TRATTAMENTO A BASE DI ACIDO IALURONICO?
L'acido ialuronico è un prodotto riassorbibile che può avere una durata che varia da 2 mesi a 1-2 anni. I principali prodotti presenti in commercio possono classificarsi in base ai diversi tempi di riassorbimento nelle seguenti categorie:
  • Fillers a rapido riassorbimento 2-3 mesi;
  • Fillers a medio riassorbimento 5-6 mesi;
  • Fillers a lento riassorbimento 1-2 anni.

Tutte le aziende farmaceutiche più importanti e certificate hanno prodotti che hanno i suddetti tempi di riassorbimento. I principali Filler a base di acido ialuronico per la medicina estetica sono: Juvederm Hydrate, Juverderm ultra 2, Juverdem ultra 3, Juverdem ultra 4, Juverdem smile, Juverdem Voluma, Juverdem Volift, Juverdem Volbella e il nuovissimo Volite dell'azienda americana Allergan.
Belotero Hydro, Belotero Soft, Belotero Balance, Belotero Intense, Belotero Volume dell'azienda tedesca Merz.
Restylane, Restylane Lyft, Restylane Fynesse, Restylane Refyne, Restylane Suubq, Restylane Volyme, Restylane Lips, Restylane Defyne, Restylane Kysse, Restylane Vital e Vital Light dell' azienda svedese Galderma.

L'acido ialuronico non è un Filler permanente. Ciò significa che una volta iniettato il prodotto viene progressivamente metabolizzato e quindi riassorbito dall'organismo con tempi variabili a seconda della zona trattata e del tipo di preparato utilizzato. 
L'effetto di riempimento e aumento di volume o attenuazione delle rughe è immediato e dura dai 2 ai 12 mesi, dopo di che è possibile ripetere il trattamento periodicamente.

IL TRATTAMENTO CON INIEZIONI DI ACIDO IALURONICO LASCIA POSTUMI SIGNIFICATIVI?
No, trattandosi di una sostanza naturale, l'acido ialuronico non presenta particolari controindicazioni. Nelle prime 24-48 ore dopo il trattamento a base di acido ialuronico può apparire un lieve rossore e la zona trattata potrebbe risultare leggermente più gonfia rispetto al risultato che si vuole ottenere. Raramente si può verificare un piccolo livido nella zona di iniezione. Dopo qualche ora è comunque possibile coprire la zona che è stata trattata con del trucco o del rossetto.

* * * * *

LA COUPEROSE

La couperose si manifesta prevalentemente nelle donne ed è un inestetismo cutaneo che consiste nella comparsa di un arrossamento inteso e cronico localizzato prevalentemente sulle guance e/ o sui lati del naso.

CHE COS'E'?
E' essenzialmente una dilatazione dei capillari e delle venule delle guance e del naso, e tende ad accentuarsi soprattutto dopo i pasti oppure dopo esposizioni al caldo e al freddo.
Se particolarmente frequente può indurre nel tempo la comparsa di teleangectasie, ovvero la formazione di una sottile rete di capillari rosso-violacea visibile attraverso l'epidermide.
A seguito di couperose si può inoltre manifestare una dermatosi che è definita acne rosacea.

CHE COS'E' L'ACNE ROSACEA?
L'acne rosacea è una malattia infiammatoria della pelle (non contagiosa) che di solito colpisce la parte centrale del viso.
Oltre ai problemi di pelle, la rosacea può provocare manifestazioni oculari e cheratite.
Pur essendo a volte un aspetto acneico, si differenzia dall'acne essenzialmente per l'età di insorgenza e per l'assenza di comedoni. La rosacea colpisce prevalentemente persone di carnagione chiara.

DA COS'E' PROVOCATA?
La couperose-rosacea è provocata da un insieme di fattori :
  • Fragilità dei vasi - costituzionale oppure acquisita
  • Fattori di tipo emozionale, ormonale, allergico
  • Temperatura
  • Radiazioni solari
 
Ma non dimentichiamo che i fattori neuro-vegetativi, endocrini e ambientali svolgono un'indubbia influenza nella comparsa della couperose.
Un'anomalia neurovegetativa infatti, causata da una digestione difficile, l'ingestione di alcolici e la stipsi ostinata sono tutte cause di infiammazione, di liberazione di istamina e con il tempo sono situazioni che favoriscono la manifestazione di couperose.

COME CURARLA CON IL LASER
Può essere eliminata con successo utilizzando il laser Kpt, il Dye Laser, oppure la Luce Pulsata (IPL).
Il trattamento può richiedere dalle 2 alle 3 sedute, a seconda dell'estensione

CONSIGLI UTILI
Per prevenire e combattere la couperose può essere utile seguire alcune raccomandazioni di ordine generale:
  • Occorre tenere presente che i fattori ambientali e climatici influenzano il microcircolo e quindi variazioni brusche di temperatura, il caldo, le radiazioni solari, l'umidità eccessiva, il vento, peggiorano la couperose.
  • Evitare quindi il sole, il vino, la birra, le forti emozioni, i cibi piccanti.
  • Seguire un'alimentazione corretta limitando il più possibile l'assunzione di alcolici e caffè.
  • Evitare l'utilizzo di prodotti cosmetici irritanti.
  • Adottare uno stile di vita sano e regolato.
  • Proteggere la pelle dai raggi solari e dal freddo.

* * * * *

PATOLOGIE DELLE VENE CAPILLARI, TELEANGECTASIE, MICROVARICI

I capillari (teleangectasie) sono uno degli inestetismi più diffusi e comuni al giorno d'oggi, e interessano principalmente le gambe, dove possono manifestarsi in varie zone. 
Possono comparire sia negli uomini che nelle donne e ricordiamo che, pur essendo importanti da un punto di vista estetico, è sempre meglio effettuare un doppler per scartare la possibilità di una patologia venosa.

COME CANCELLARLE CON IL LASER?
I laser che riscuotano maggior successo per eliminare i capillari sono:
Laser Nd Yag; Laser a diodi; IPL

Sarà lo specialista a determinare, in base al fototipo del paziente e al tipo di inestetismo da trattare, quale laser sia maggiormente indicato.
Approfondisci consultando la sezione Laser Vascolari

COSA SONO LE TELEANGECTASIE?
In realtà, non si tratta di "capillari" veri e propri bensì di un reticolo di varia forma ed estensione costituito da piccole vene dilatate, vere e proprie minuscole vene varicose sottilissime (dette microvarici o teleangectasie).
Il diametro di queste piccolissime vene è di solito calibro compreso tra 0,1 e 1 mm, ma talvolta può essere superiore.
I veri capillari sono in realtà molto più sottili e non si vedono ad occhio nudo.

TIPI DI TELEANGECTASIE
Esiste una classificazione delle teleangectasie legata alle cause che le hanno provocate:

- Teleangectasie determinate da squilibri ormonali
Si localizzano sulla superficie delle cosce, ed è frequente che appaiano nel menarca, durante la menopausa, la gravidanza o con l'utilizzo della pillola anticoncezionale.

- Teleangectasie da insufficenza venosa
Sono di solito associate ad altri tipi di varici e accompagnate da sintomi di insufficienza venosa.
Si trovano più facilmente nel dorso del piede, dietro al malleolo, nelle gambe ed in particolare sulle cosce.

- Teleangectasie finissime causate dalla debolezza del sistema capillare
Si localizzano prevalentemente verso la fine delle gambe e sono provocate dai raggi UV, dal calore o dal freddo.
Spesso sono le vene che alimentano le zone interessate dalle teleangectasie.
Spesso sono un sintomo di insufficienza venosa, ed è buona norma trattarle prima delle teleangectasie per evitare che queste ultime ricompaiono successivamente.

- Teleangectasie matting
Possono comparire dopo le iniezione di sostanze sclerosanti o in seguito ad interventi di flebectomia.
Non si verificano di frequente e la comparsa può dipendere da fattori predisponenti della paziente oppure da una tecnica di intervento non corretta (es. se il liquido iniettato ha una concentrazione eccessiva, o se ne viene iniettato troppo, se è eccessiva la pressione di iniezione, se non viene fatta una terapia di compressione).
Tra i fattori predisponenti della paziente ricordiamo le terapie ormonali, l'obesità, la familiarità.
Nella maggior parte dei casi il matting sparisce spontaneamente entro sei mesi, ma nei casi in cui invece persista, può essere utile ricorrere alla terapia laser utilizzando il DYE LASER o il LASER 532 KTP.

DA COSA NASCONO LE TELEANGECTASIE?
La comparsa di questi inestetismi vascolari è preceduta, talora per anni, da un danno ai capillari "veri" e le più piccole venule che, nelle zone vicine a dove in futuro appariranno le teleangectasie si presentano tortuose e dilatate.
In altre parole la comparsa delle teleangectasie è preceduta da un danneggiamento dei capillari veri e propri, da cui si deduce l'importanza di un'azione preventiva che protegga il sistema microcircolatorio, impedendo che avvenga il danneggiamento che produrrà in seguito la comparsa delle teleangectasie.

* * * * *

CARBOSSITERAPIA

Nel corso degli anni ha acquisito un ruolo di primaria importanza in diversi settori clinici, quali: la dermatologia, la flebologia, la cura delle ferite difficili e della cellulite.

ORA SI E' RIVELATA DI GRANDE EFFICACIA NELLA TERAPIA ANTINAGING
Questo gas, secondo rigorosi studi scientifici, svolge una funzione antiaging, incentivando l'attività cellulare dei fibroblasti e agendo direttamente sulla struttura del derma, oltre che promuovendo una benefica vasodilatazione, ripristinando il corretto flusso di sangue nelle aree asfittiche, aiutando l'attività dei fibroblasti e migliorando il processo di rigenerazione cellulare.

IL RISULTATO? LA PELLE RISULTA PIU' TONICA E COMPATTA
Il trattamento crea solo un leggero fastidio e non richiede alcuna anestesia. 
E' consigliata una seduta alla settimana per un totale di 8/10 trattamenti.
Per effettuare questo lifting dolce si procede allo scollamento della ruga inserendo il minuscolo ago alla profondità di circa un millimetro all'interno del derma e viene poi insufflata, in modo indolore, l'anidrite carbonica che per alcuni secondi gonfia l'area trattata. Viene così creato un enfisema superficiale che viene riassorbito in pochi attimi, con il risultato dello spianamento della ruga.
In pratica si lavora direttamente sulla ruga per colpire l'inestetismo in modo perfettamente mirato.

Nella seduta di circa 30 minuti vengono trattati il viso, il collo e décolletè e le mani.

IL RISULTATO E' IMMEDIATO, IL VOLTO APPARE SUBITO PIU' GIOVANE E LISCIO
A questo trattamento si possono abbinare i filler che diventano ancora più efficaci e durano più a lungo perché agiscono direttamente sulla struttura di sostegno.
Per un viso al primo trattamento, servono 4/5 sedute su base settimanale. In seguito, per mantenere i risultati acquisiti, è sufficiente una seduta al mese.

LA CARBOSSITERAPIA PER CELLULITE E CUSCINETTI DI GRASSO LOCALIZZATO
E' una tecnica di medicina estetica che aiuta a rassodare tutta la zona addominale e a cancellare le smagliature più recenti.
Il trattamento viene praticato dal medico estetico con un ago da filler, piccolo e sottile: vengono fatte microiniezioni di anidride carbonica, sia nel derma sia sottocute.
L'anidrite carbonica viene emessa da apparecchi sicuri e collaudati che permettono di gestire la CO2 con tranquillità e in completo comfort, il trattamento non comporta rischio di emboli gassosi e non risulta doloroso.
L'azione del trattamento è duplice: meccanica e chimica.
Da una parte la carbossiterapia provoca l'immediata riapertura dei capillari chiusi, migliorando il microcircolo e, di conseguenza, l'ossigenazione dei tessuti.
Dall'altra parte la carbossiterapia favorisce il riallineamento delle fibre elastiche, grazie a uno stimolo diretto sui fibroblasti, le cellule-operaie che tessono collagene ed elastina.
Ne risulta un miglioramento della "pelle rilassata". Gli effetti della carbossiterapia sulla cellulite sono la levigazione della pella a buccia d'arancia e la riduzione di volume delle adiposità localizzate. La carbossiterapia infatti rompe le membrane delle cellule grasse - effetto lipoclassico - e riduce gli accumuli di grasso localizzato.
La carbossiterapia può essere usata quindi per il Trattamento della cellulite e delle adiposità localizzate su pancia, cosce, glutei e fianchi.
Già dopo le prime sedute, si nota una nuova densità del derma, mentre si attenuano smagliature e pelle a "buccia d'arancia".
Si consiglia di seguire un ciclo di otto-dieci sedute.

CONTROINDICAZIONI
  • Insufficienza respiratoria cronica grave
  • Insufficienza renale cronica grave
  • Insufficienza cardiaca cronica grave
  • Terapia con acetazolamide
  • Diclofenamideo altri inibitori dell'anidrasi carbonica
  • Terapia con metformina
  • Diabete mellito scompensato
  • Anemia grave
  • Insufficienza epatica grave
  • Trombosi arteriose
  • Tromboflebiti
  • Flebotrombosi
  • Gangrena gassosa
  • Gravidanza

    * * * * *

DEPILAZIONE PERMANENTE ( NdYag-Diodo-IPL)

I peli sono anestetici, e sbarazzarsene definitivamente è finalmente possibile grazie alla depilazione laser, una tecnica efficace e indolore.
Insieme alla LUCE PULSATA, la depilazione laser rappresenta una delle tecniche più efficaci per un'EPILAZIONE DEFINITIVA in grado di rimuovere il pelo in modo permanente.

COME FUNZIONA LA DEPILAZIONE LASER?
Nella depilazione laser, il pelo non è strappato: la radice (o più semplicemente il FOLLICOLO) è distrutto grazie al raggio laser. La sua lunghezza d'onda attacca esclusivamente il BULBO PILIFERO, senza deteriorare nessun'altra struttura della pelle. La melanina, il pigmento responsabile del colore del pelo, assorbendo la luce prodotta dal laser si riscalda a più 60^C e distrugge il follicolo pilifero.
Risultato: quest'ultimo non produce più peli.

CARATTERISTICHE E VANTAGGI DELLA DEPILAZIONE LASER
La depilazione laser è quasi indolore - al massimo può provocare una sensazione di fastidio, simile a un puntura di ago, o forte calore.
Bisogna evitare di fare la CERETTA, di togliere i peli con la pinzetta o di decorarli un mese prima della depilazione laser. Bisognerà, inoltre rasare i peli prima della seduta: si eviterà di sprecare l'energia assorbita dal pelo migliorando la qualità del trattamento e riducendo i disagi delle metodiche. Non ci si sbarazza dei peli in una volta, si consiglia di effettuare da 4 a 8 trattamenti, una variabilità che dipende dall'età, dal tipo di pelle e dalle caratteristiche dei peli. La durata della seduta varia da 15 minuti a 4 ore, a seconda della zona da trattare.
La DEPILAZIONE LASER presenta una serie di vantaggi; oltre ad essere indolore, infatti, favorisce una riduzione della quantità e del diametro dei peli, nonché una crescita lenta, se non addirittura inesistente grazie all'alimentazione totale. L'importante è rispettare gli accorgimenti sopra indicati e sottoporsi a un numero adeguato di sedute.

DEPILAZIONE A LASER: le controindicazioni
La depilazione laser non funziona sui peli biondi, bianchi o decolorati, cioè sui peli che non contengono melanina. E' inoltre sconsigliato esporsi al sole dopo i trattamenti.
Sempre per lo stesso motivo sarebbe sempre bene fare una piccola prova su una piccola superficie, poco esposta, per appurare gli effetti del laser sul vostro tipo di pelle. 
La depilazione laser è consigliata sulle pelli nere, meticce o abbronzate, dati i rischi di depigmentazioni.
In generale gli effetti collaterali sono rari e momentanei. Gli eventuali arrossamenti durano pochi giorni, anche perché le tecniche ormai perfezionate e all'avanguardia hanno permesso di mettere a punto dei trattamenti altamente qualificati.

* * * * *

RINGIOVANIMENTO CUTANEO

LASER Skin Resurfacing (Ablativo)

Le nuove TERAPIE ANTIAGING anti-invecchiamento) prevedono il trattamento delle rughe anche attraverso le tecnologie laser.
In particolare parliamo del laser skin resurfacing (ringiovanimento cutaneo ablativo) con LASER CO2 oppure LASER ERBIUM che vaporizzano lo strato superficiale dell'epidermide colpendo l'acqua presente nelle cellule, ma senza intaccare i tessuti circostanti.
Dopo il trattamento la superficie della pelle risulterà più ricca di collagene e più elastica e compatta.

COME AGISCE IL LASER SKIN RESURFACING
Questo peeling provoca la rigenerazione di nuove cellule con produzione di nuovo collagene rendendo la pelle più liscia, tonica ed elastica e l'aspetto del viso diviene più fresco, riposato e giovanile, con effetto tipo lifting.
Essendo la durata dell'impulso di luce più breve del tempo di diffusione del calore nel derma, non si ha un danno termico ai tessuti adiacenti e non sorgeranno i problemi che potrebbero manifestarsi con altri laser ad impulso di luce più lungo.
Il trattamento Laser Skin Resurfacing non sostituisce il classico lifting, ma produrrà risultati molto apprezzabili e la superficie cutanea rinascerà più ricca di collagene e conseguentemente più elastica e compatta.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE
  • Rughe di Espressione (ad esempio intorno agli occhi, intorno alle labbra)
  • Cicatrici da acne
  • Rughe del collo
  • Iperpigmentazioni

Da ricordare che il Laser Skin Resurfacing riesce a trattare molto bene le rughe fini e superficiali e riesce ad attenuare le rughe più profonde.

PRIMA SEDUTA
  • Evitare assolutamente l'esposizione ai raggi solari e/o a lampade UVA nelle settimane precedenti al trattamento
  • Non assumere farmaci fotosensibilizzanti
  • La pelle viene preparata con applicazioni di vitamina A e creme idratanti e si esegue una profilassi antibiotica e antivirale per 3 giorni.

DOPO LA SEDUTA
  • Dopo il trattamento il proprio medico prescriverà pomate antibiotiche, idratanti ed antinfiammatorie
  • Il trattamento viene eseguito in anestesia locale, e dopo il trattamento per circa 2-3 settimane la cute sarà arrossata, ma potrà essere coperta dal trucco.
  • Dopo 8/12 giorni dal trattamento la pelle sarà più lucida e ringiovanita, il dolore e le complicazioni post-operatorie sono minimi
  • L'esposizione al sole è assolutamente sconsigliata per il primo periodo (40 giorni)
  • Del fastidio può essere avvertito durante la fase di riparazione tessutale.

Ricordiamo che il trattamento può essere ripetuto eventualmente dopo alcuni mesi per migliorare ulteriormente il risultato.
Inoltre per mantenere il più possibile nel tempo gli effetti del trattamento è importante evitare i fattori e gli stili di vita che possono determinare o accelerare il fisiologico invecchiamento della pelle.
Eventuali rischi o complicanze, in particolare se non si osservano scrupolosamente tutte le indicazioni che fornirà il proprio medico curante prima e dopo il trattamento, sono rappresentati dalla comparsa di iper-pigmentazioni (macchie).

* * * * *

IL RINGIOVANIMENTO MEDICO

Il ringiovanimento medico (Fraz Ablativo o Non Ablativo), consiste in stimolazione con rigenerazione tissutale, che, attraverso la rimozione degli strati della cute che presentano specifiche problemi, induce una risposta infiammatoria nei tessuti più profondi, stimolando la produzione di nuovo collagene e rendendo la pelle più luminosa e tonica.

Il ringiovanimento medico viene effettuato tramite l'applicazione sulla cute di un sistema Ablativo o non Ablativo che produce delle Micro Terminal Zone che, determinano una parziale o totale distruzione dell'epidermide,  e pertanto la sua sostituzione con un tessuto più giovane e sano, giovane ed esteticamente migliore.

Il sistema è dotato di tecnologie all'avanguardia, grazie alle quali è possibile trattare con successo:
  • Smagliature e cicatrici (acne, trauma, interventi) (ResurFX)
  • Fotoringiovanimento e riduzione segni di invecchiamento cutaneo (rughe) (ResurFX)
  • Trattamento delle macchie cutanee, pigmentazioni post infiammatorie, discromie, lentigo solari, cheratosi seborroiche (IPL)
  • Trattamento di eritrosi, couperose, rosacea, teleangiectiasie (IPL e Nd: Yag long pulse)
  • Rimozione di angioma rubino, angioma stellato, angioma piano (Nd:Yag long pulse)
  • Rimozione dei peli superflui (epilazione-depilazione) del viso (mento, baffetto) e del corpo (inguine, ascelle, linea alba, cosce, gambe, braccia) (IPL)
  • Trattamento dell'acne
  • Trattamento di teleangiectasie - capillari delle cosce - gambe - volto
  • Terapia fotodinamica

M22 è un laser estremamente sicuro e versatile, in mani esperte permette di ottenere risultati in estrema sicurezza.

Il sistema M22, una piattaforma modulare multi- applicazione per il trattamento di oltre 30 indicazioni cutanee e la possibilità di combinare più tecnologie nella stessa sessione di trattamento. M22 consente di trattare un maggior numero di pazienti e di inestetismi con risultati migliori e uno straordinario livello di comfort durante le sedute, descritte, spesso, come indolori rispetto ai laser tradizionali.


Share by: